Info

Amo la cucina semplice, tradizionale, legata anche a prodotti considerati di seconda scelta ma che rappresentano uno specchio di alcune realtà locali ormai quasi sfuggite dalla memoria.

Amo le ricette regionali dove i sapori sono sostenuti e legati insieme da ingredienti semplici, poveri e genuini ma pregevoli per le loro caratteristiche organolettiche.

Amo i cibi cotti senza troppe elaborazioni, usando semplicemente acqua fresca di sorgente per il brodo, olio extra vergine di oliva per i condimenti e le fritture, fuoco di legna secca per il forno.

Amo gli aromi freschi e naturali, di stagione e che abbiano un radicamento nel territorio.

Essendo nato e vissuto per molti anni in una città di mare, amo il pesce – qualsiasi pesce, molluschi e crostacei compresi – sopra tutto se proveniente dal mare Mediterraneo, possibilmente pescato con attrezzi selettivi o a canna o filaccione.

La mia cucina è quindi una cucina semplice, non eccessivamente elaborata e decisamente non innovativa ma che privilegia il prodotto ed esalta il sapore che esso regala al palato.

I prodotti che uso correntemente provengono da agricoltura/allevamento principalmente locale o tipici della zona, condotti in armonia con Madre Natura, nel pieno rispetto per l’ambiente e per l’uomo.

Non vado cercando ostinatamente il prodotto biologico certificato ma preferisco conoscere personalmente il produttore, visitare la sua azienda, valutare il suo modo di produzione e, se interessante ed apprezzato, eleggerlo a mio fornitore di fiducia.

Le mie ricette sono quindi realizzate seguendo fedelmente queste linee guida.

In questo blog non si tratta di nouvelle cousine, non c’è spazio per la cucina molecolare, sono banditi per sempre i prodotti OGM o contraffatti.

In questo blog si usano esclusivamente prodotti italiani, anche nella realizzazione di ricette appartenenti alla cucina internazionale, purchè sia un tipo di cucina sostenibile.

Buon appetito a chi avrà la pazienza e la curiosità di seguirmi.

3 pensieri su “Info

    • Credo sia la soluzione migliore per tanti motivi.
      Non certo per i famosi ed abusati km 0, quanto per una maggiore familiarità con i prodotti stessi, con l’integrazione innata nella cucina del posto e perchè sono e restano comunque i nostri sapori, i nostri ricordi di infanzia e di adolescenza e che andiamo sempre più cercando mano a mano che passano gli anni.
      Naturalmente senza disprezzare assolutamente altri prodotti di altri luoghi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...